Mercato assassino

Con questo tempo rimane qualche momento per attualizzare qualcosa:

Lavando delle bottiglie per l’imbottigliamento di questa primavera, scorgo la bottiglia ,ovviamente vuota, del “carica l’asino”di Carussin e subito mi viene in mente quanto era semplice trovarlo gli anni addìetro, ora mi chiedo se è davvero conveniente privilegiare l’esportazione . Fatto sta che son tre anni che non trovo questo vino.

Con l’occasione riaffiorano ricordi di irripetibili bevute.

Vino Onesto per sempre