Barbacarlo 1996, Azienda Agricola Barbacarlo

Una delle migliori scelte italiane

thewinelifestyle

Cari lettori,

oggi parliamo del Barbacarlo: un vino con una spiccata particolarità ed un carattere unico.

1_Barbacarlo_1996_Thewinelifestyle_Fotor

Siamo in Oltrepò, a pochi passi da Pavia, esattamente sulle colline di Broni, particolarmente vocate per produrre vini di qualità, tanto è vero che lo sapeva bene perfino Napoleone, arrivandone ad apprezzare il vino di questo territorio.
Il nome attuale è nato solo successivamente nel 1886, quando il bisnonno di Lino Maga lasciò in eredità la collina ai suoi nipoti: allo zio Carlo si attribuiva il titolo di “Barba”, così, in suo onore, i nipoti chiamarono quel territorio Barbacarlo.

Il Barbacarlo è composto da 3 uve, in percentuale abbastanza variabile di annata in annata: Uva rara, Croatina e Barbera.
Io ho avuto la fortuna di trovare su internet una bottiglia del 1996, per provare a verificarne la tenuta all’invecchiamento e rimanere estasiato dalla complessità dell’evoluzione di questo vino capolavoro. L’annata 1996 è leggermente frizzante, con un’ottima freschezza e sapidità: un vino così fresco…

View original post 87 more words