Ferdinando Principiano, una storia di vino e natura

Int

il TaccuVino

Non c’è un’insegna a indicare la cantina di Ferdinando Principiano, a Monforte d’Alba, e nemmeno si nota, essendo annessa alla sua abitazione. Una scelta che offre l’idea di un produttore che non vuole stare sotto i riflettori, che non ha bisogno di attirare l’attenzione, perché siano i suoi vini a parlare e richiamare le persone. E noi incuriositi siamo andati a scoprirli nell’ultima visita del nostro giro in Langa.

Incontriamo Ferdinando nella sua cantina, occupato con un cliente, e ci accoglie la moglie Belen, spagnola di Saragozza ormai trapiantata nelle terre del Barolo, che col suo largo sorriso e il suo perfetto italiano dal nitido accento iberico ci racconta l’azienda. Sono felice che sia stata lei a raccontarci dell’azienda, di Ferdinando e delle sue scelte, concedendo anche qualcosa della propria famiglia. E lo dico perché attraverso le sue parole e la luce nel suo sguardo abbiamo percepito quanto la vigna…

View original post 1,740 more words